Rete delle Donne Luterane

LogoFNW2La Rete delle Donne Luterane della CELI è stata fondata a Venezia, nel 1999, su iniziativa della Presidente del Sinodo di allora, Bärbel Naeve, in collaborazione con la rappresentante del WICAS* per l’Europa Occidentale, Dr. Brigitte Enzner-Probst, e col sostegno della Direttrice dell’Attività delle Donne del GAW* in Germania, Gisela Schäfer. Membri fondatori furono 2 delegate per ognuna delle 12 comunità. Serve a promuovere lo sviluppo dell’attività delle donne nelle comunità e a rinsaldare la comunione della CELI mediante visite e scambi reciproci. Le attività della RDL sono aperte a tutte le donne. Organizza seminari, conferenze e colazioni delle donne e promuove il loro aggiornamento. L’idea di diffondere la Giornata Mondiale di Preghiera e di mettere a disposizione materiale preparatorio bilingue è una delle cose che le stanno particolarmente a cuore ed è attuata per mezzo di una delegata speciale, competente per la GMP.

Uno dei punti salienti è l’ecumenismo: la RDL, per esempio, invia una rappresentante al Comitato Nazionale della FDEI (Federazione delle Donne Evangeliche in Italia). Grande valore viene attribuito al contatto con il dipartimento delle donne (WICAS) della Federazione Luterana Mondiale, che ha sede a Ginevra. Per l’organizzazione interna si è data un regolamento. La Rete Donne Luterane è suddivisa in 4 regioni, ognuna delle quali è coordinata da una Referente Regionale. Ogni 2 anni si svolge la Conferenza Nazionale, cui sono invitate 2 delegate per ogni comunità. Ogni 4 anni, nel corso di quest’assemblea, si effettuano elezioni per nominare le nuove detentrici degli incarichi. La RDL è opera della CELI, ancorata nel suo statuto, ed è dotata di un capitolato di bilancio. La Referente Nazionale ha il suo posto nel Sinodo, dove ha anche diritto di voto.

* WICAS = “Women in Church and Society” è il segretariato per le donne del della Federazione Luterana Mondiale
* GAW = Gustav Adolf Werk

 

Diritti delle Donne = Diritti umani
Sull’ imparità dei diritti nella vita quotidiana

Seminario a Bolzano 27 – 29 Marzo 2020

Le chiese luterane si impegnano più che mai per la realizzazione dei Diritti Umani, ma aumentano le battute d’arresto per quel che riguarda i Diritti Umani delle donne. La Rete delle Donne della CELI organizza, sabato 28 marzo, un seminario su questo tema attuale.

Il seminario si occuperà della Convenzione delle Nazioni Unite per l’eliminazione di tutte le forme di discriminazione contro le donne (CEDAW, 1979); vogliamo conoscere meglio questa convenzione, in modo vario e creativo. CEDAW è il più importante strumento internazionale giuridicamente vincolante in materia di diritti delle donne. Gli stati che ratificano la CEDAW, tra i quali anche l’Italia, si impegnano non solo ad adeguare ad essa la loro legislazione, ma a eliminare ogni discriminazione praticata in tutti gli ambiti della vita, anche in quella privata.

Ma a che punto siamo oggi? Cosa c’è ancora da fare? E la nostra chiesa è un luogo attivo e inclusivo per realizzare i diritti delle donne e quindi i diritti umani?

Ci aspetta un programma interessante con donne qualificate che ci accompagneranno durante la giornata.

  • Maria Cristina Rendòn, Ginevra, già Assistente al Programma per la giustizia di genere e l’empowerment delle donne presso la Federazione Mondiale Luterana
  • Claudia Signoretti PartecipArte, Roma, promotrice della Piattaforma italiana “CEDAW”, collaborazione alla redazione dei materiali sulla CEDAW  e la loro presentazione al Comitato delle Nazioni Unite. Promotrice e animatrice con lunga esperienza nella gestioni di laboratori interattivi sul modello del “Teatro dell’Oppresso” di Augusto Boal.

Saranno presenti membri del “Osservatorio interreligioso sulla violenza contro le donne”, fondato nel mese di marzo 2019 in Italia, che ci parleranno di questa iniziativa.
Il seminario si svolgerà in lingua tedesca e italiana e sono invitati donne e uomini.

Dove:  BOLZANO. Alloggio: Hotel Post Gries, Corso della Libertà, 117, Tel.04471.29000.
Il seminario si terrà nella saletta comunitaria della Chiesa Evangelica Luterana di Bolzano, via Col di Lana n°10.

 Quando: Arrivo per partecipanti che pernottano, venerdì 27 marzo entro le ore 18; partenza domenica 29 marzo dopo il culto.

 Costi: Vitto e alloggio: 70 euro a persona in camera doppia, 90 euro in camera singola.
Ai partecipanti di Bolzano e dintorni, che non pernottano, è chiesto solo un contributo di 10.00 euro per il laboratorio di Claudia Signoretti (PartecipArte).
Chiediamo gentilmente alle comunità di contribuire alle spese di viaggio.

Informazioni e iscrizioni: Renate Zwick, renate.zwick@libero.it, cell.: 329.315.6630.

 Iscrizione: entro il 25.02.2020 (anche chi sarà presente solo il sabato è pregato di iscriversi)

 Il seminario viene sovvenzionato dai fondi dell’otto-per-mille della CELI.