Versetto del 28 Marzo

Non tutte le notizie sono disponibili in tutte le lingue

Caricamento Eventi
28 marzo
Il Signore si compiace di quelli che lo temono, di quelli che sperano nella sua bontà
(Salmo 147,11)
Gesù dice: Chiunque avrà fatto la volontà di Dio, mi è fratello, sorella e madre. (Marco 3,35)

Legami di famiglia – alcuni adesso sono grati di avere la famiglia intorno a se, come me.

Altri sentono la dolorosa distanza della famiglia, che non possono incontrare e abbracciare. Nascono bambini, nipoti, gioia di vita in tutto questo morire, ma non poterli abbracciare è duro. I miei genitori sono in un altro paese, in un’altra città, e non posso andare da loro per consolarli, o per essere consolata.

E altri ancora soffrono del fatto di dovere vivere con tutta la famiglia in uno spazio molto stretto e continuamente, senza “via di fuga” – alcune, troppe, soffrono proprio fisicamente la violenza domestica. Li ricordiamo nella preghiera – di più non possiamo fare al momento, e anche questo è duro.

Gesù parla qui di un altro tipo di famiglia ancora, e di questo voglio scrivere oggi.

Ci può incoraggiare di ri-pensare la situazione familiare, in qualsiasi di essa mi trovi, e trovare coraggio:

Gesù parla di fratelli e sorelle nella fede con i quali ci sentiamo legati. Io sono molto grata della moltitudine di fratelli e sorelle nella fede: con voi condivido ogni giorno un pezzo della mia giornata e dei miei pensieri!

I nostri padri e le nostre madri nella fede ci hanno lasciato un tesoro di canti e preghiere, dai quali attingiamo con gioia e sempre di più. Una grande famiglia formano anche tutti coloro che si lasciano guidare dai versetti del giorno per trovare la strada.

Che comunione preziosa abbiamo tutti e tutte insieme nello Spirito!

Gesù chiama con nome lo Spirito di questa famiglia: fare la volontà di Dio. E questo significa: impegnarsi per la Pace, la Giustizia e la salvaguardia del Creato – anche e soprattutto adesso. Troppo facilmente viene a meno, in una situazione di crisi, quel che sappiamo sia importante. Durante il Corona virus – e dopo Corona virus. Possiamo imparare nuovamente cosa significa “fare la volontà di Dio”: impegnarsi per la Pace, la Giustizia e per la salvaguardia del Creato. Si, lo ripeto, perché è importante e rimane importante, forse soprattutto “dopo la crisi”, quando saremo veloci nel dimenticare tutto quello che adesso stiamo imparando e riconoscendo con grande fatica:

Non è indifferente come trasformiamo questo mondo e la nostra comunione, la nostra società!

Legati in preghiera e in comunione auguro a tutti noi una giornata benedetta,

Vostra Kirsten Thiele, pastora a Napoli