Versetto del 26 Ottobre

Non tutte le notizie sono disponibili in tutte le lingue

Caricamento Eventi
26 ottobre
Parola del giorno – 26.10.2020
Io, io sono colui che vi consola; chi sei tu che temi l’uomo che deve morire? (Isaia 51,12)
Lo spirito che è in voi è più grande di colui che è nel mondo. (1.Giov.4,4)

Spirito, da qui deriva la parola spiritualità. Che cos’è spiritualità?  Pregare e cantare? Tacere e meditare? Si, tutto questo può essere spiritualità, se ci collega con lo Spirito di Gesù. E il testo della prima lettera di Giovanni ci assicura che noi portiamo dentro di noi uno spirito più grande di quello che è nel mondo.

Quanto dobbiamo pregare, meditare, tacere o cantare affinché sentiamo veramente dentro di noi che lo Spirito di Dio è più grande dello spirito del mondo? Perché quello spesso lo sentiamo molto più forte, nelle paure e nei desideri. Come può diventare lo Spirito di Dio così grande dentro di noi che lo spirito dei soldi e del potere diventa piccolo?

Forse dobbiamo lasciar imprimere la nostra spiritualità ancora di più dalla Bibbia. Quando leggiamo che cosa Gesù diceva e faceva alle persone intorno a lui, allora possiamo capire meglio anche che cosa lui dice e fa a noi. Che Gesù si impegnava per il delinquente sulla croce a fianco a lui fa vedere tutto l’amore infinito di Dio anche là, dove il male sembra aver vinto.

L’amore rimane sempre più grande, più importante, più santo che tutti i soldi e tutto il potere del mondo! E niente è invano se viene regalato per amore. Questo è lo Spirito immenso, grandioso e potente che la spiritualità cristiana inspira ed espira.

Avevo scritto che dovremo lasciare impregnare sempre di più la nostra spiritualità dalla Bibbia. A partire dal mese prossimo anche la comunità di Napoli pubblica la prima offerta online sulla piattaforma digitale Zoom: lo studio biblico per tutti e tutte!

A partire da novembre andiamo online ogni primo mercoledì del mese, dalle ore 18.00 alle ore 19.00 in lingua italiana (prima, dalle 16.30 – 17.30 in lingua tedesca). Ricordatevi già l’appuntamento, i dettagli seguono presto.

Signore, nella preghiera e nel canto, nella meditazione e nel tacere, il tuo amore sia il centro, l’inizio e lo scopo. Amen

Pastora Kirsten Thiele, Napoli