Concorso Letterario “Una piazza, un racconto” - Chiesa Evangelica Luterana in Italia

Concorso Letterario “Una piazza, un racconto”

Non tutte le notizie sono disponibili in tutte le lingue

Caricamento Eventi
17 marzo | 8:00 - 30 giugno | 0:00

Concorso Letterario “Una piazza, un racconto”
XXIII edizione – 2022

Scadenza 30 giugno 2022

Regolamento
del Concorso letterario “Una piazza, un racconto”

Art 1 – Organizzazione

La Comunità Evangelica di Napoli indice ed organizza la ventiquattresima edizione del Concorso Letterario “Una piazza, un racconto”.

Art 2 – Concorrenti

Al Concorso possono partecipare dilettanti e professionisti, italiani e stranieri, senza limiti di età.

Art.3 –Tema 

Una famiglia si ritrova dal notaio per l’apertura di un testamento. Le decisioni del defunto (o della defunta) sono sorprendenti. Il concorrente racconti come le “ultime volontà”, così inaspettate, cambieranno la vita dei protagonisti della storia.

 La forma letteraria presa in esame è quella di un racconto, massimo 18.000 caratteri inclusi gli spazi, pena l’esclusione dal Concorso.

Si può partecipare con un solo racconto in lingua italiana e deve essere necessariamente inedito.

Art.4- Modalità di iscrizione

La partecipazione al Concorso è gratuita. Per poter partecipare ogni concorrente dovrà inviare, per posta ordinaria, a

Riccardo Bachrach – segreteria del concorso letterario – via Vicinale Canosa, 44 – 80078 Pozzuoli (NA)

1)   cinque copie del proprio lavoro assolutamente anonime e contrassegnate solo da uno pseudonimo identico a quello che verrà riportato sulla busta chiusa contenente nel suo interno:
a) domanda di iscrizione al Concorso liberamente compilata in cui si specifichino il nome, il cognome, la data e luogo di nascita, il Comune e la Provincia di residenza, l’indirizzo, il numero telefonico e l’indirizzo di posta elettronica; (vedi allegato)
b) liberatoria dell’autore e rinuncia di qualsiasi diritto sulla pubblicazione e uso teatrale del racconto, valida solo nell’eventualità che la Giuria lo selezionasse tra i finalisti. (vedi allegato)

.

2)   Il plico deve essere spedito entro e non oltre il 30 giugno 2022. A tal fine farà fede il timbro postale.

3)   Una copia del racconto ed una succinta biografia dell’autore, esclusivamente in formato word, dovranno essere inviate per e-mail a lucianarenzetti@gmail.com

Art.5 – Svolgimento del Concorso.

Il Concorso si articolerà in due fasi.
Fase eliminatoria.

La giuria esaminerà i lavori presentati e ammetterà alla fase finale quelli che reputerà meritevoli, di norma da un minimo di dodici racconti ad un massimo di venti che verranno pubblicati

.
Fase finale.
Tra i lavori finalisti la Giuria attribuirà il
1° Premio di € 1.200
2° Premio di € 800
3° Premio di € 500

La proclamazione e premiazione dei vincitori ( la cui presenza è obbligatoria pena la perdita del premio in denaro) si svolgerà nella Chiesa Luterana in via Carlo Poerio 5 Napoli, nell’ambito della rassegna Concerti d’autunno, in data da stabilire e che tempestivamente sarà comunicata agli autori finalisti ed ai premiati.

 Art.6 – Giuria

La Giuria potrà decidere da ammettere alla fase finale ed alla pubblicazione un numero inferiore di racconti
La giuria si riserva di non assegnare uno o più dei tre premi previsti o assegnare degli ex aequo o delle menzioni speciali nel caso lo ritenesse opportuno.

Il giudizio della Giuria è inappellabile ed insindacabile.
I nomi dei componenti la Giuria verranno resi noti nel corso della proclamazione e premiazione dei vincitori del Concorso.

 Art 7 – Annullamento

Il soggetto organizzatore si riserva la facoltà di annullare il Concorso per cause che dovessero impedirne il regolare svolgimento secondo i tempi e le modalità sopra indicati.

Art.8 – Restituzione

I lavori ed il materiale consegnati non verranno restituiti.

Art.9 – Regolamento

La partecipazione al Concorso implica la totale e incondizionata accettazione del presente regolamento.

Art.10 – Informazioni.

I concorrenti potranno ricevere ulteriori informazioni scrivendo a lucianarenzetti@gmail.com

Il regolamento è anche pubblicato nel sito della Comunità. www.celna.it