Versetto del 16 Settembre

Not all the articles are present in every language

Loading Events
16 September

Parola del giorno – 16.09.2020
Onora il Signore con i tuoi beni. (Proverbi 3,9)
 Prestate senza sperarne nulla e il vostro premio sarà grande e sarete figli dell’Altissimo. (Luca 6,35)

Noi crediamo di onorare Dio soprattutto con i nostri canti e le nostre preghiere; la colletta non è così importante. Anche io ogni tanto ho dimenticato di raccogliere la colletta, mio malgrado. In altre comunità, fuori dal contesto europeo, raccogliere la colletta è parte integrante e gioiosa del culto. Ed è sorprendente quante persone anche fuori dalla chiesa sono disposte a donare qualcosa. Non è un fatto scontato, perché spesso si sente anche dire: “Io, per avere quel che ho, ho lavorato tanto, nessuno mi ha regalato niente.” Quanto sollievo che tante persone sono ciò nonostante disposte a donare qualcosa del loro possesso per aiutare gli altri. Non si diventa più poveri con questo, perché si dona gioia e spesso si fanno anche nuovi amici.

Quel che è possibile nella vita personale io desidero anche per la convivenza tra i popoli. Come sarebbe bello se con gli aiuti per lo sviluppo non ci fossero anche le condizioni, se nel dare credito ai paesi più poveri non si contassero gli interessi e se i paesi più ricchi davvero riducessero il peso del debito. Allora così forse saremo anche in grado di amare i nostri nemici, cosa che Gesù consiglia nello stesso versetto. Non sono compiti facili, ma Dio gioisce quando cominciamo a pensare e ad agire diversamente. Allora il nostro cuore non è legato alle cose esterne, ma a colui che Dio ci dona per amore: al suo Figlio.

Signore, nostro Dio, ti ringraziamo perché ci doni il tuo amore in modo così abbondante. Fa che noi condividiamo questo amore nella parole e nelle nostre azioni. Amen

Pastora Kirsten Thiele, Napoli