Versetti del 13 gennaio 2021

Not all the articles are present in every language

Loading Events
13 January

“Un figlio onora suo padre; se dunque io sono padre, dov’è l’onore che m’è dovuto?” dice il Signore (Malachia 1,6)
Un uomo aveva due figli. Si avvicinò al primo e gli disse: “Figliolo, va’ a lavorare nella vigna oggi” Egli rispose: “Non ne ho voglia”; ma poi, pentitosi, vi andò (Matteo 21,28.30)

Versetti da: “Un giorno una parola. Letture bibliche quotidiane per il 2021”, Claudiana, 2020

In Malachia 1, Dio chiede ai sacerdoti che cosa ne fanno della sua gloria. Per i sacerdoti, i pastori e le pastore, i diaconi e gli insegnanti di religione dei nostri giorni, la parola di oggi può quindi essere un buon impulso ora che l’anno si avvia davvero – la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani è dietro l’angolo, e molte altre cose: nel ritmo frenetico della vita quotidiana in chiesa e a scuola, non dimenticate il vostro cliente!

Inoltre, questa parola è per tutti noi che preghiamo con Gesù: Padre nostro, sia santificato il tuo nome. È vero, non offriamo più a Dio in sacrificio animali ciechi o zoppi o comunque inferiori come alcuni dei contemporanei di Malachia (versetti 8 e 13-14).

Eppure, santificare il nome di Dio può significare sacrificio, rinuncia, fino ad oggi. Chi chiede al Padre celeste il pane quotidiano lo onora quando lo condivide con gli affamati. Chi gli chiede il perdono della colpa santifica il suo nome con la sua stessa disponibilità alla riconciliazione. Chi chiede la liberazione dal male, stia attento a non impegnarsi nel male stesso.

C’è abbastanza da fare per tutti noi, affinché la nostra vita corrisponda alla nostra fede e onori Dio, che per noi è Padre e Madre, Creatore e Signore.

Dio, ti ringraziamo. Ti prendi cura di noi come un padre e una madre. Aiutaci affinché viviamo in modo tale che anche gli altri possano sentire qualcosa del tuo amore attraverso di noi. Amen.

Pastora Kirsten Thiele, Napoli