8 dicembre 2020 |Maria

Un caro saluto a tutti, oggi 8 dicembre, festa mariana!

Maria è una donna davvero importante nella nostra fede cristiana. Portava Gesù, Dio stesso, sotto il suo cuore eppure è rimasta quella che era: una donna semplice, una donna povera.

Una cosa che ha in comune con tantissime donne, allora come adesso. La povertà è femminile, questa affermazione è purtroppo molto vera. Le donne e le ragazze sono molto più spesso escluse da cibo e da istruzione che gli uomini, e spesso devono lavorare per i loro uomini (e senza ricompensa).

Maria aveva fiducia in Dio, che Lui l’avrebbe sempre accompagnata e per questo ha potuto seguire le parole dell’angelo. Anch’io desidero per me stessa provare una tale fiducia.

Per i nostri fratelli e sorelle nella fede cattolica, Maria è ancora molto di più: un indirizzo a cui posso rivolgermi con tutte le mie preoccupazioni. La “madre” di tutti i fedeli, che mi aiuta e mi conforta.

L’ultimo verso del canto antico che accompagna le mie parole, “Maria durch ein Dornwald ging”, dice che le spine portavano delle rose dopo che Maria aveva attraversato il bosco di rovi. Un segno per come questa donna ha cambiato il volto del mondo!

Vi auguro un benedetto periodo d’Avvento, la vostra

Magdalena Tiebel-Gerdes, pastora della Comunità Evangelica Ecumenica di Ispra Varese

Trad. nd

Foto: Pixabay

Email: