Campo giovani 2021: mille volte meglio del previsto! - Chiesa Evangelica Luterana in Italia

Campo giovani 2021: mille volte meglio del previsto!

Quando 22 giovani di 8 comunità della CELI trascorrono 5 giorni insieme a 3 studenti e 3 pastori nell’estremo nord dell’Italia (Alto Adige!) a quasi 1400 metri sul livello del mare in una casa isolata e indipendente, allora tutto può succedere. Nel nostro caso è stato un grande momento. L’errore principale è stato il “5”. “Perché non una settimana intera?” Perché anche noi dobbiamo imparare e nel 2022 ci sarà questo prolungamento…

È già iniziato con il viaggio. Mentre io ho guidato comodamente un’oretta da Bolzano alla valle vicina in un’auto aziendale con due collaboratori, i giovani e alcuni dei loro genitori hanno fatto enormi sforzi per arrivare alla Haus Hahnebaum a Moso in Val Passiria. Dalla Sicilia! Da Napoli! Da Torino! Da Genova! Da Milano! Da Ispra Varese! – e sì, anche i locali da Merano e Bolzano.

Per alcuni di loro è stata una grande rimpatriata all’arrivo, in parte dopo 2 anni (campo giovanile della CELI a Bolzano nel 2019), altri non conoscevano quasi nessuno, ma avevano un sacco di nuovi amici il giorno della partenza. Per me non è stato molto diverso. Si rivedono i giovani due anni dopo – si conoscono i loro fratelli – e ci si stupisce di quello che sono diventati.

Molte cose erano simili all’ultima volta. I giovani che si sono uniti velocemente in un gruppo, come fossero curiosi e aperti alle offerte del nostro programma, sì, persino per il servizio in cucina e le pulizie. Ma anche: quanto è difficile (fino a quasi impossibile) preparare la pasta in maniera corretta per un siciliano. Anche la negoziazione. Non appena i grandi negoziatori dell’ultimo campo giovanile sono cresciuti, altri hanno assunto il loro ruolo, ma con uguale abilità e tenacia.

Cosa abbiamo fatto? All’inizio ci siamo conosciuti, poi abbiamo organizzato giochi di gruppo e all’aperto, sessioni sportive, escursioni attraverso gole e su per le montagne (sì!), abbiamo fatto del bricolage, siamo andati a Merano, abbiamo costruito un falò e fatto un barbecue – e fra le altre cose abbiamo giocato molto a calcio balilla, a biliardo e al gioco del lupo mannaro. Per non dimenticare i momenti di rilassamento, le chiacchiere e le meditazioni. Noi capogruppo abbiamo fatto ognuno a modo nostro. È stato bello vedere come i giovani hanno partecipato.

E poi: la valutazione. Un grande foglio di carta e i giovani potevano valutare: casa, programma, squadra… Grazie mille (emoticon con occhiolino)! Belle frasi, specialmente quella: “1000 volte meglio del previsto”.

Pastore Michael Jäger, Bolzano

Traduzione: MariaClara Palazzini Finetti