Parola del giorno - Chiesa Evangelica Luterana in Italia

Parola del giorno

14 febbraio 2021 | San Valentino – L’amore di Dio e l’amore degli umani

In vista di San Valentino, avete già preparato una sorpresa per la persona che amate? Certo, lo so che questa è solo una festa commerciale… Eppure anch’io colgo sempre l’occasione del 14 febbraio per fare qualcosa di bello insieme a mia moglie. Ammetto che anche che noi protestanti non ci appassioniamo poi molto alla venerazione dei santi, però devo riconoscere che alcuni di loro mi servono da esempio e meritano la mia ammirazione.

Valentino di Terni visse nel terzo secolo d.C. e fu vescovo di Interamna, oggi appunto Terni, città dell’Umbria. ÈSan_Valentino_da_Terni venerato come il santo patrono degli innamorati perché era solito dare la benedizione a giovani coppie che, a causa della loro appartenenza ad un certo ceto, della loro origine o della loro religione, non avrebbero dovuto unirsi. Si dice anche che abbia guarito dei malati, persone che in seguito alla guarigione si sarebbero poi convertite alla fede cristiana. Il 14 febbraio 269, così dicono gli annali, sembra che sia stato giustiziato perché continuava a sposare e benedire coppie che si amavano nonostante fosse loro proibito unirsi in matrimonio. Come se la benedizione di Dio potesse essere proibita…

Questa storia mi ricorda i matrimoni nella Germania dell’Est, sul territorio dell’ex DDR per intenderci. La particolare storia politica di queste regioni ha fatto sì che tanti giovani siano cresciuti senza più alcun legame con la chiesa e la fede cristiana. Non c’erano richieste ufficiali di matrimoni celebrati in chiesa. Ma ciononostante ricevevo tante richieste di giovani coppie che desideravano sposarsi in chiesa e che chiedevano la benedizione di Dio. Dopo intensi incontri prematrimoniali, alla fine sono state parecchie le persone che hanno detto il loro “sì” nella mia chiesa e molti di loro sono rimasti vicini alla comunità anche dopo e magari decidevano di far battezzare i loro figli. L’amore di Dio infatti non può essere fermato e diventa visibile e tangibile nell’amore delle persone. “Dio è amore; e chi rimane nell’amore rimane in Dio e Dio in lui.” 1 Giovanni 4:16b.

Martin Krautwurst, pastore della Comunità Evangelica Luterana di Merano

Trad. nd

Foto: TanteTati da Pixabay  – S. Valentino, Giosuè Tacconi, CC BY-SA 4.0 <https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0>, via Wikimedia Commons.