Olav Fykse Tveit nuovo presidente del Consiglio della Chiesa di Norvegia

Il Consiglio della chiesa luterana di Norvegia ha nominato il segretario generale uscente del Consiglio ecumenico delle chiese (CEC), pastore Olav Fykse Tveitnuovo presidente del Consiglio della Chiesa di Norvegia, l’organo esecutivo della principale chiesa del paese scandinavo, che prevede come incarico la responsabilità legale della cattedrale di Nidaros e il vescovato della diocesi.

Tveit ha dichiarato: “Non vedo l’ora di tornare nella mia Trøndelag, dove ho trascorso una parte significativa della mia infanzia. Un vescovo deve saper ascoltare gli altri, saper unire e pacificare anche nella diversità a partire dalla chiesa. E può farlo proprio a partire dalla fede che ci accomuna. Come vescovo e presidente del Consiglio mi accingo a vivere una grande responsabilità. Cercherò dunque di essere il rappresentante dell’intera chiesa e di tessere e incrementare, al contempo, le relazioni con lo spazio pubblico”. L’insediamento di Tveit avrà luogo nella Cattedrale di Nidaros durante il sinodo della chiesa, a Trondheim, il prossimo 26 aprile.

Tveit concluderà il suo secondo mandato come segretario generale del CEC il prossimo 1° aprile 2020. Sono due i candidati all’incarico: Elizabeth Joy, direttore e fiduciario di Churches Together in England della Chiesa siriana ortodossa di Malankara e Jerry Pillay, preside della Facoltà di Teologia e Religione dell’Università di Pretoria, della Uniting Presbyterian Church in Southern Africa. La decisione sarà presa in seno al comitato centrale, che si riunirà fra il 18 e il 24 marzo 2020, a Ginevra, in Svizzera.

Roma (NEV), 3 febbraio 2020