Soffio di vita

Ricordi il momento?

Il momento in cui ti sei sentito vivo. Il respiro fluisce lungo tutto il corpo. Dentro e fuori. La pelle d’oca.

Il momento in cui ti sei sentito vivo:

Al momento del risveglio. All’inizio del nuovo giorno, quando osservi i primi raggi di sole.

Il primo respiro della fresca aria autunnale.

In auto, quando lasci il finestrino abbassato e il vento arriva con forza e soffia alle orecchie.

Quando il motivetto che hai da giorni in testa risuona forte.

Il momento in cui mentre balli ti senti inosservato e per una frazione di secondo ti senti volare.

Il momento in cui per l’ultima volta hai chiuso gli occhi e semplicemente non hai fatto nulla. Semplicemente presenza e respiro.

In questo momento è là. Questa energia invisibile. Vitalità. Spirito di Dio.

Inspira forte!

Durante la prossima passeggiata. Quando durante un concerto assapori le vibrazioni della musica. Mentre guardi lontano.  Prima della prossima preghiera.

Lo senti?

Il respiro della vita.

Soffio di vita, vieni a noi. Tu che puoi rendere felici noi uomini. Rinnovaci. Verso la terra.

Mi immagino lo spirito di Dio non come un soffio tiepido, che delicatamente sfiora, non attento, non timido. Piuttosto come una doccia, una tempesta violenta che trascina ogni fibra vitale.  Nulla resta intatto. E’ come una scossa elettrica. Come una sensazione, un’ idea che non può più essere ritratta. Come una fiamma che non si può più spegnere.  Come una calda, ardente luce che brucia in me.

Soffio di  vita. Dimora in noi, porta vita e luce. Soffio di vita, rinnovaci. Verso la terra.

IMG_2994

Questo mi auguro:

Che lo spirito di Dio fermenti e irrompa nella nostra chiesa, nei nostri colloqui, nella nostra famiglia, nelle nostre case, nelle nostre teste e i nostri cuori.

Che risollevi le persone stanche. E tutti coloro che sonnecchiano e che non vogliono abbandonare la loro comfort  zone. Che egli ci faccia svegliare, ci trascini, ci stimoli. Una doccia che ci sconvolga e che ci obblighi a ripensare tutto nuovamente.

L’avvento di Dio lo spazza via: l’attuale “muffa sotto le toghe”, le riserve dalle teste, la paura dal nostro petto. Le preoccupazioni del domani. La paura del nuovo.

Lo spirito di Dio ci svegli dalle nostre illusioni. Dalla nostra prudenza. E incertezza.

Mi immagino che per un momento ci lasci senza confini. Come sognatori. Visionari. Figli di Dio sulla terra. Vitali e liberi.

Soffio di vita. Parola che ci sveglia. Aria che non sa mai di rinuncia. Canto nel quale oggi irrompe il domani.  Rinnovaci, rinnovaci! Davanti alla terra.

Elisa Schneider, pastora nel vicariato all’estero (Napoli).

*Tratto dal canto: „Soffio di vita“ Testo: Eugen Eckert.