2 Dicembre | Immenso

Aprendosi, la seconda finestrella del Calendario dell’Avvento ci rivela questo panorama unico. Per me un paesaggio da sogno. E in fondo, gran parte della nostra comunità di Bolzano può affacciarci su simili panorami. Molte persone vengono proprio  per questo in Alto Adige a trascorrere le proprie vacanze. Cercano il silenzio, la natura, i bei paesaggi.

Quest’anno, con l’eccezione dell’estate, i turisti invece non si vedono. Perché in questo momento tutto il mondo è vittima di un lato completamente diverso del creato, un lato tanto minaccioso quanto distruttivo. Ci siamo dentro una volta di più: non solo l’uomo, ma tutto il creato ci appaiono in caduta libera. Altri virus si stanno già preparando per il prossimo attacco, più pericolosi di qualsiasi bio-terrorista.

E noi, pieni di angoscia, ci affacciamo a questo Avvento
attraverso
enormi carichi di virus
enormi scenari di infezione di massa
enormi incertezze
enormi restrizioni che destano modesti risultati
enormi preoccupazioni per noi e per i nostri cari
enormi montagne di dati da gestire per la didattica online e lo smartworking
enormi sforzi di equilibrio familiare
enorme stress,
enormi code davanti ai negozi
enorme gioia nell’attesa,
enormi montagne di regali

per restare alla fine,
finalmente calmi
a bocca aperta e con il cuore stupito
quando realizziamo
quanto è enorme il potere  del Signore
e che tutto sarà superato.

Leggo nel profeta Isaia, capitolo 40:

“Preparate la via al Signore
Ogni valle sia colmata,
ogni monte e colle siano abbassati;
il terreno accidentato si trasformi in piano
e quello scosceso in pianura.
Sali su un alto monte,
tu che rechi liete notizie in Sion;
annunzia alle città di Giuda:
Ecco, il Signore Dio viene con potenza enorme

Un Avvento benedetto a tutti voi,
dal pastore Michael Jäger di Bolzano, e qui in particolare dalla Val Sarentino

trad. nd

Email: