Trieste: concerto d’inaugurazione dell’organo Tronci (1793)

Nicht alle Nachrichten sind auf allen Sprachen verfügbar

Lade Kalender
22 Januar

22 Gennaio 2020 ore 20.30 – Chiesa Luterana di Trieste, Largo O. Panfili 1

Inaugurazione Organo Luigi e Benedetto Tronci 1793

Lo strumento che da poco è stato collocato nella Chiesa Luterana di Trieste fu costruito da Luigi e Benedetto Tronci, pistoiesi, nell’anno 1793. Il numero di catalogo impresso nel cartiglio all’interno della segreta è 8. Fu inizialmente posizionato nella Cappella di una villa appartenente alla nobile famiglia fiorentina Rucellai, situata a Campi Bisenzio, paese ubicato tra Prato e Firenze. Nel 1998, quando la famiglia vendette la Villa, vennero messi in vendita i suoi mobili e l’organo venne Acquistato per la Cattedrale di Pistoia. Prima di quel momento l’organo rimase sempre in una cantoria nascosta, gli interventi di manutenzione furono sempre fatti in maniera scrupolosa annotandoli all’interno della Cassa. Quindi lo strumento si trova tuttora in condizioni originali, comprese le etichette dei registri, le fettucce di stoffa che connettono i pedali ai manuali, le corde dei mantici, le chiavi e i relativi cartellini di ottone e, soprattutto, il temperamento mesotonico. Solamente i fregi e lo stemma del Capitolo alla sommità della Cassa furono aggiunti nel 1998. Lo strumento, che il Maestro don Umberto Pineschi, decano dell’organo noto a livello mondiale, nativo di Trieste, ha donato al Conservatorio Tartini di Trieste, è stato posizionato nella Chiesa Luterana della città.

Esso costituisce per la nostra città un unicum, essendo il solo ad essere totalmente originale con temperamento antico, cosa che favorisce esecuzioni di musica rinascimentale e barocca più autentiche.

Per l’inaugurazione è in programma lo spettacolare concerto per organo accompagnato da voce soprano, flauti dolci e clavicembalo, realizzato in collaborazione con la Comunità Evangelica Luterana di Confessione Augustana di Trieste.

L’ingresso è libero, previa prenotazione (info www.conts.it).