Sinodo della CELI 2014 - Chiesa Evangelica Luterana in Italia

Sinodo della CELI 2014

Da giovedì 1 a domenica 4 maggio si svolgerà a Napoli l’assemblea annuale del proprio Sinodo, presso il Grand Hotel Oriente di Via Armando Diaz.

 

L’organo sovrano della CELI – che dibatte e delibera su tutte le materie della vita ecclesiale – tornerà così a riunirsi a Napoli, a 30 anni esatti dalla sua ultima volta in questa città.

E sarà una seduta di particolare rilievo sotto molteplici aspetti.

Prima di tutto, sarà fondamentale dal punto di vista istituzionale e organizzativo: nella serata di sabato 3 maggio – dopo la presentazione ufficiale dei candidati al mattino – i sinodali eleggeranno la nuova guida della Chiesa Evangelica Luterana in Italia, e cioè il nuovo Decano, affiancato da un nuovo Vicedecano. Il Decano è una figura fondamentale della CELI, in virtù di un duplice ruolo: è capo spirituale della Chiesa ma, quale Presidente del Concistoro, ne guida anche il suo governo. Nella CELI, infatti, i vertici sono cariche a carattere temporaneo (4 anni) ed eventualmente rinnovabili per una volta sola. I decani dimissionari sono Holger Milkau, pastore da oltre 8 anni proprio a Napoli, e il vice decano Ulrich Eckert, pastore a Milano.

 “Per noi luterani l’assemblea di Napoli sarà un momento rilevante e delicato, emozionante e gioioso. Ogni nuovo Decano dà infatti un’impronta propria, personale alla guida della Chiesa. E, con questa nuova guida, la chiesa nel suo insieme dovrà confrontarsi. – spiega Christiane Groeben, Presidente del Sinodo della CELILa nostra Chiesa è da decenni impegnata in un percorso di sviluppo che l’ha resa sempre più riconoscibile nella società italiana. Sono certa che, anche con le indicazioni del prossimo Decano, sapremo proseguire in questo nostro cammino di crescita”.

 Ma il Sinodo sarà rilevante anche dal punto di vista ecumenico: giovedì pomeriggio il culto di apertura sarà celebrato presso la chiesa cattolica di Santa Maria delle Grazie a Toledo, grazie all’accoglienza e all’ospitalità che i luterani hanno ricevuto da parte della Confraternita dei sette dolori che gestisce quel luogo; il giorno successivo, i referenti della Commissione sulla celebrazione comune dei matrimoni – tra coppie di confessione mista, luterana e cattolico-romana – aggiorneranno i sinodali sullo stato d’avanzamento delle proprie attività finalizzato alla pubblicazione di un sussidio liturgico congiunto (elaborato con l’Ufficio per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso della CEI).

Accanto al normale corso dei lavori, con le tradizionali relazioni sulle varie attività svolte dalla chiesa, è previsto l’intervento del Vescovo Horst Müller, guida della Chiesa Evangelica Luterana in Sudafrica, che non solo racconterà del significato dell’esperienza luterana in Africa, ma offrirà ai presenti un’interessante prospettiva sul tema della migrazione, dal continente in cui nascono i flussi di migranti verso il mondo economicamente più ricco.

E’ in programma inoltre un concerto dell’Orchestra Giovanile Sanitansamble, costituita da ragazzi del rione Sanità: gli artisti – che, da profani della musica classica, sono diventati ottimi strumentisti – si esibiranno all’interno della Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio a Capodimonte. Lo spettacolo sarà aperto alla cittadinanza partenopea.