Parola del Giorno - Chiesa Evangelica Luterana in Italia

Parola del Giorno

14 Marzo 2021 | Gioite! Nel mezzo della Passione

La quarta domenica del tempo di Passione: Laetare. È una domenica molto particolare per la comunità luterana di Roma, poiché esattamente undici anni fa, è stata celebrata assieme a Papa Benedetto XVI. Nella sua omelia sul Vangelo del giorno, il capo della Chiesa cattolica, parlando del chicco di grano che cade nella terra, ha detto:

“Laetare [è il] giorno in cui domina la speranza, la giornata che guarda verso la luce che si riversa dalla resurrezione di Cristo in mezzo alle tenebre della nostra vita quotidiana, nelle questioni irrisolte della nostra vita”.

E questo sguardo su un buon futuro, un futuro che prende la sua luce da Cristo, è ciò di cui tutti abbiamo bisogno in questi giorni infiniti di pandemia. L’interpretazione della nostra speranza come qualcosa che viene da parte di Cristo e della sua risurrezione è davvero il punto centrale di questa domenica.

Il fondamento della nostra speranza non è che le cose in qualche modo e un qualche giorno miglioreranno. Il fondamento della nostra speranza non sono le azioni dei politici e gli sforzi dei sanitari. Questi sono senza dubbio necessari, sono sensati e positivi. E i loro sforzi non potranno mai essere apprezzati abbastanza in questi giorni. Preghiamo per tutti loro!

Ma il fondamento, la base della nostra speranza, la nostra luce di vita, non sta in mani umane, ma nel volto divino di Gesù Cristo.

La speranza che va oltre la salute biologica, oltre i nostri anni di vita terreni e oltre una pandemia da affrontare, deve logicamente venire dall’esterno. E infatti anche nel mistero della Pasqua è venuto dall’esterno! Nella Pasqua e con Cristo, Dio ha aperto una porta attraverso la quale la luce dell’eternità si riversa sui nostri giorni.

Quindi anche quest’anno: Laetare – gioite! Nel mezzo della Passione.

Michael Jonas, pastore della Comunità Evangelica Luterana di Roma

 

Trad.: nd

Foto di Michael Gaida da Pixabay