Creati uguali. Ciò che la fede può fare per la parità di genere

E’ online il sito della campagna di ACT Alliance

E’ online il sito web della campagna sul tema della parità di genere “Creati Uguali” di ACT Alliance. L’iniziativa era stata lanciata ad Uppsala nell’ottobre del 2018 durante l’Assemblea di ACT Alliance ed è stata presentata nei giorni scorsi con la messa online di una pagina web dedicata sul sito della coalizione.

“Raggiungere la giustizia di genere è un imperativo morale e un diritto umano. Affrontare l’ingiustizia di genere, e le

created-equal copiaingiuste strutture di potere che ne sono alla base, è fondamentale per porre fine alla povertà. Per raggiungere l’ambizioso piano che l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite stabilisce per il prossimo decennio, dobbiamo includere la giustizia di genere in tutto ciò che facciamo” si legge nel materiale informativo che è stato pubblicato.a campagna vuole mettere in evidenza ciò che le organizzazioni religiose e di fede possono fare per contribuire a questo tema: “i leader religiosi hanno un ruolo chiave nella lotta per l’uguaglianza di genere. Possiamo contribuire a cambiare le norme, sostenere i sopravvissuti alla violenza di genere e le comunità più vulnerabili, dal locale al globale. Dobbiamo dimostrare che la narrativa religiosa può agire come fattore di trasformazione per attuare i diritti umani per tutti e aiutare a costruire ponti tra le organizzazioni di fede, gruppi di donne e altri movimenti che lottano per i diritti”.

La campagna punta a rafforzare il lavoro di genere dei membri e delle chiese di ACT Alliance e a sostenere nella società il cambiamento di norme, pratiche, leggi e politiche.

I primi passi si concentreranno sul lavoro con i membri di ACT per garantire che implementino politiche di genere, sulla mappatura del lavoro dei membri e dei forum sulla giustizia di genere, sulla costruzione di competenze e sulla promozione del dialogo intorno alle questioni di genere.

Una politica aggiornata sulla giustizia di genere è stata approvata dal Consiglio di ACT Alliance nel giugno del 2017 e confermata dall’Assemblea generale nel 2018. Tra i principi individuati per i membri della coalizione si legge:  garantire l’equilibrio di genere nella partecipazione, nei processi decisionali, nella rappresentanza e nel personale; garantire l’uguaglianza di genere attraverso l’integrazione della dimensione di genere in tutte le aree strategiche; promuovere strategie che proteggano dalle violazioni dei diritti umani perpetrate sulla base dell’identità di genere delle persone; garantire l’accesso alla salute e ai diritti sessuali e riproduttivi.

ACT Alliance è una coalizione di 150 chiese e organizzazioni religiose, fra cui la Federazione Luterana Mondiale,  che lavorano insieme in oltre 125 paesi per creare una trasformazione positiva e sostenibile nella vita di persone indigenti ed emarginate, indipendentemente dalla loro religione, politica, genere, orientamento sessuale, razza o nazionalità.

I materiali della campagna possono essere scaricati qui.

Roma (NEV), 12 marzo 2019