Luterani mondiali: arginare l’escalation di disordini in Venezuela

La Federazione Luterana Mondiale (FLM) esprime profonda preoccupazione per la crisi politica e umanitaria in Venezuela, l’escalation di violenza e disordini, e la soppressione della democrazia nel paese

“Affrontare questa crisi richiede uno sforzo da parte di tutti i settori, governo, società civile, popolo venezuelano e comunità internazionale” si legge nella dichiarazione che la Federazione luterana mondiale ha diramato nella giornata di ieri, 29 gennaio, in riferimento agli ultimi avvenimenti in Venezuela. E prosegue: “Il rispetto per la democrazia e le istituzioni democratiche dovrebbe essere la guida verso una ricostruzione pacifica del paese”.

Nella sua comunicazione la FLM invita il governo e il popolo del Venezuela a creare spazi aperti per il dialogo, ad utilizzare tutti i meccanismi democratici disponibili per evitare l’escalation del conflitto, a fondare le decisioni nello stato di diritto, ad astenersi dalla violenza e garantire i diritti umani di tutte le persone.

La Federazione luterana mondiale chiama poi le sue chiese a pregare “per la resilienza, la forza e la speranza del popolo del Venezuela” e invita la comunità degli stati ad “evitare di alimentare ulteriori conflitti attraverso interferenze esterne, compresa la minaccia di intervento e azione militare, ad utilizzare l’ONU e l’Organizzazione degli Stati americani per affrontare pacificamente l’attuale crisi nel paese e a fornire assistenza umanitaria al popolo del Venezuela”.

Roma (NEV) – 30 gennaio 2019. Foto: www.lutheranworld.org