Cordelia Vitiello è la nuova presidente della fondazione Ospedale Betania - Chiesa Evangelica Luterana in Italia

Cordelia Vitiello è la nuova presidente della fondazione Ospedale Betania

Sempre più a braccia aperte
Cordelia Vitiello è la nuova presidente della fondazione Ospedale Betania di Napoli

Sanità, solidarietà, sostenibilità – queste tre parole saranno alla base del nuovo incarico assunto da Cordelia Vitiello all’ultima assemblea delle dieci Chiese evangeliche napoletane socie fondatrici della Fondazione Evangelica Betania. Già vice-presidente, nonché rappresentante legale della Chiesa Evangelica-Luterana in Italia, è stata eletta a grande maggioranza nuova presidente della Fondazione Ospedale Evangelico Betania, proprietaria dell’ospedale che a settembre ha festeggiato i suoi primi 50 anni.

Cordelia Vitiello succede a Luciano Cirica che dal 1° gennaio assume l’incarico di Direttore Generale dell’Ospedale Evangelico Betania. L’aspettano tre anni intensi pieni di sfide: l’ampliamento dell’ospedale che sembra finalmente prendere il via, la stretta collaborazione con il vicino Ospedale del Mare e soprattutto la necessità di fare fronte alle nuove povertà in cui le persone per risparmiare rinunciano persino a farsi curare.

“Noi siamo nati come ospedale solidale, sottolinea la nuova presidente. In futuro svilupperemo sempre di più l’attività in questa direzione grazie soprattutto all’aiuto della Chiesa Valdese e della CELI. Non ci saranno soltanto gli ambulatori gratuiti rivolti alle donne e alla prima infanzia ma anche di altre branche: ortopedia, medicina e così via. I nostri medici sostengono in pieno questa nostra vocazione umanitaria e si mettono a disposizione della popolazione” sostiene Cordelia Vitiello. I laboratori solidali vengono finanziati soprattutto dalla Fondazione, con i fondi 8xMille e speriamo in futuro in un sostegno sempre più forte dalle chiese estere e dalla FLM, Federazione Mondiale delle Chiese Luterane”.

L’Ospedale Evangelico di Napoli è stato fondato il 20 ottobre 1968 dal medico napoletano Teofilo Santi, che già dall’immediato Dopoguerra ha iniziato a curare gratuitamente i bisognosi in ambulatori improvvisati coinvolgendo anche altri medici proseguendo il sogno di un ospedale a misura d’uomo, evangelico e aperto, al servizio dei fratelli malati. L’Ospedale Betania è stato da subito un’opera evangelica ma non confessionale, un luogo laico dove accogliere tutti senza discriminazione.

Con la nuova Presidente sono stati rinnovati anche gli organi direttivi in carica dal 1° gennaio 2019. Il nuovo Consiglio Direttivo della Fondazione Evangelica Betania per il triennio 2019-2021, sarà composto oltre che da Cordelia Vitiello, dalla pastora Dorothea Mueller (Chiesa Valdese), vicepresidente; Gioele Murittu (Chiesa Cristiana Avventista), Segretario; e le consigliere Velia Cocca (Chiesa Evangelica Battista) e Anna Maria Pinto Guaragna (Chiesa Valdese).

Del Collegio dei Revisori dei Conti, invece, faranno parte Nicola Treves (Presidente, nominato dalla Tavola Valdese), Daniele Di Dio (Chiesa Valdese) e il Pastore Vincenzo Cicchetto (Chiesa Apostolica).

nd