Si apre domani a Roma il sinodo 2018 della Chiesa Luterana

Roma, 27 aprile 2018 – La Chiesa Evangelica Luterana in Italia (CELI), che riunisce le comunità luterane dell’intera penisola, ricorda che – come già annunciato – domani sabato 28 aprile prenderà il via l’assemblea annuale del Sinodo, l’organo sovrano che dibatte e delibera su tutte le materie della vita ecclesiale.
I lavori si terranno a Roma, presso l’Hotel Villa Aurelia di Via Leone XIII 459.

Nel corso di questa edizione, si svolgerà l’elezione del Decano e del Vicedecano: il Decano è il capo spirituale della Chiesa Luterana e, quale Presidente del Concistoro, ne guida anche il suo governo.
Entrambi resteranno in carica per i prossimi 4 anni: diversamente da quanto avviene in altre confessioni cristiane, i vertici della CELI sono infatti cariche temporanee e rinnovabili soltanto per una volta.

L’Assemblea di Roma sarà importante anche perché – come esprime il titolo del suo programma di lavori, “Quo vadis, CELI? – 501°, e adesso?” – rifletterà sul futuro della CELI all’indomani dell’anno di celebrazioni per il quinto centenario della Riforma di Lutero: su proposta dalla Commissione Strategia del Sinodo, i delegati – attraverso quattro gruppi di lavoro – s’impegneranno per formulare un consenso conciso su quali sono gli elementi distintivi della CELI, le sue priorità, le politiche di fundraising e la comunicazione sul web.

Ampio spazio sarà, infine, destinato alle relazioni sulle numerose iniziative – che la CELI promuove o cui partecipa, direttamente o attraverso le sue diverse comunità – soprattutto in ambito etico e sociale, in favore di bambini, donne vittime di abusi, malati, migranti e rifugiati, terremotati, poveri e carcerati.

Il Sinodo si concluderà il 1° maggio con un Culto celebrato presso la Christuskirche di via Sicilia 70, durante il quale avverrà l’insediamento ufficiale dei nuovi Decani.

BMP Comunicazione