Un testo comune luterano cattolico per celebrare la Riforma

Pubblicato in Germania «Risanare la memoria, testimoniare Gesù Cristo», un volume che segna una svolta nelle relazioni fra le due chiese

Un documento di 92 pagine intitolato «Risanare la memoria, testimoniare Gesù Cristo» è stato presentato nei giorni scorsi a Monaco di Baviera dal vescovo Heinrich Bedford-Strohm, presidente della Chiesa luterana in Germania e dal cardinale Reinhard Marx, presidente della conferenza episcopale tedesca. Si tratta di un ulteriore importante passo sul sentiero del dialogo e della conciliazione, sentiero percorso con maggiore determinazione in questi ultimi anni che precedono l’importante ricorrenza dei 500 anni della Riforma protestante, quasi fosse divenuta questa una data spartiacque, capace di far da sprone per un cambio di passo reale nelle relazioni ecumeniche, per aprirsi con fiducia e speranza agli anni a venire.

Il testo è stato elaborato da una commissione misto cattolica e luterana e rappresenta una base comune, una pietra angolare che rappresenta il terreno condiviso su cui fondare le celebrazioni che per un anno intero attraverseranno la Germania.

Punto di riferimento per la stesura di questo documento è stato il testo del 2013 pubblicato dalla Federazione luterana mondiale e dal Consiglio pontificio per l’unità dei cristiani, «Dal conflitto alla comunione» in cui i due consigli ecclesiastici per la prima volta hanno scritto insieme la storia del sedicesimo secolo, il secolo della Riforma.

Il testo presenta una ricostruzione storica del periodo di Lutero e delle guerre di religione, conflitti tanto violenti da recare ancora oggi conseguenze nelle relazioni fra le due chiese.

Dalle ferite del passato all’attuale percorso ecumenico quindi, non nascondendo le questioni ancora aperte come quella dell’eucaristia, consapevoli però che dal processo di dialogo e sguardo comune verso il futuro non si debba tornare indietro.

Saranno molti e importanti i gesti simbolici che caratterizzeranno il 2017 tedesco, a partire dalla grande preghiera comune che si terrà a Hildesheim il prossimo 17 marzo e il pellegrinaggio congiunto dei membri dei due consigli di presidenza in Terra santa, luogo d’origine della fede comune in Gesù Cristo.

(Riforma.it, 28 settembre 2016 – Foto: idem)