L’anniversario della Riforma e gli anni tematici

logo-luther-2017

Il 31 ottobre 1517 Martin Lutero rese pubbliche le sue 95 tesi contro le indulgenze. Il suo gesto ha dato inizio ad un movimento mondiale: la Riforma.

Essa ha esercitato la sua influenza non solo in Germania, ma anche in Europa e in America e ha lasciato orme anche nel resto del mondo non solo nell’ambito della Chiesa e della teologia, ma anche in quello della musica e dell’arte, dell’economia e del diritto, della lingua e della società.

Se all’inizio Martin Lutero è stato a lungo utilizzato come simbolo della divisione dei protestanti dai cattolici, l’anniversario della Riforma del 2017 darà al contrario particolare risalto agli elementi comuni con le altre chiese cristiane e a quelli che ormai sono diventati parte costituente della cultura moderna occidentale.

Anche in Italia la Riforma di Lutero ha lasciato dei segni. La presenza delle chiese evangeliche storiche e di quelle più giovani nel paese ne sono la dimostrazione. Tolleranza, libertà di religione e rapporto tra Stato e Chiesa sono i temi per i quali soprattutto i protestanti nella società italiana s’impegnano.

Il Decennio  offre l’opportunità di rendere più note le idee della Riforma e di trasmetterle in modo nuovo. Per questo saranno ripresi i temi cruciali della Riforma, come l’educazione, la musica e l’arte, ma anche la responsabilità etica e politica.

Nel corso del decennio cadranno altri anniversari che ci permetteranno di ricordarci di altre personalità importanti della Riforma, come nel 2009 di Giovanni Calvino, (Cinquecentenario della nascita), nel 2010 di Filippo Melantone (450 mo anniversario della morte) e nel 2015 di Lucas Cranach il Giovane (Cinquecentenario della nascita).

Questa piccola brochure intende invitarvi a confrontarvi col significato della Riforma e con le sue personalità, dare impulsi al cammino della chiesa e dei cristiani e far ricordare ancora una volta il messaggio della teologia evangelica: Ecclesia semper reformanda.

Past. Holger Milkau

 

La data d’inizio ufficiale della celebrazione dell’anniversario della Riforma è stato fissato al 31 ottobre 2016, con riferimento al 31 ottobre 1517, data convenzionalmente assunta per l’affissione delle 95 Tesi di Lutero. I festeggiamenti termineranno il 31 ottobre 2017. Altre informazioni sulla Decade di Lutero

Qui trovate le iniziative della CELI e di alcune sue comunità, organizzate all’interno del decennio nel periodo 2009-2015.

Per gli eventi organizzati nel 2016 e nel 2017 consultare la sezione del Calendario Anniversario.

2009 – Inaugurazione del Giardino di Lutero a Wittenberg

«Anche se sapessi che domani il mondo finisse pianterei lo stesso nel mio giardino una pianta di mele» quest’affermazione di Lutero è diventata una coinvolgente iniziativa internazionale. Essa è stata progettata, nel 2008, nello studio milanese dell’architetto-paesaggista Andreas Kipar, membro da anni della comunità luterana di Milano e suo attuale presidente,  in accordo con la Federazione luterana mondiale.

Questo progetto registra, in ambito interconfessionale, un interesse crescente. Chiese e confessioni cristiane di ogni parte del mondo sono invitate a piantare il proprio albero. Accanto ad ogni pianta una targhetta indica la specifica realtà confessionale. È necessario che ogni soggetto ecclesiastico scelga un testo biblico che accompagni la cerimonia della piantumazione.

La CELI ed alcune sue comunità hanno aderito a questo progetto. La CELI ha piantato un olivo nel novembre del 2009, la comunità luterana di Milano (CCPM) nel 2011 e la comunità luterana di Napoli nel 2015 e tutte quante hanno piantato il loro albero anche nel giardino di Lutero a Wittenberg.

Per maggiori informazioni sul Giardino di Lutero visitare i seguenti siti: Luther Garten e Luther Trees


2012 – 5° anno tematico: Riforma e musica

Roma, Giornata CELI: Siamo grati a Te, Signor, col cuore e con gli accenti

Sul tema del quinto anno tematico si è incentrata la seconda giornata CELI, evento ispirato alle giornate evangeliche tedesche, il cui intento è quello di riunire i membri delle proprie comunità, di presentare le attività e la vita delle comunità stesse attraverso stands e un buffet con specialità culinarie regionali e di riflettere insieme su temi di rilevanza teologica organizzando una conferenza e dei lavori di gruppo tematici ed un culto finale.
Quest’anno la conferenza è stata affidata al dr. Jochen M. Arnold, direttore dell’istituto di musica ecclesiastica Michaeliskloster di Hildesheim.


2013 – 6°anno tematico: Riforma protestante e tolleranza.

Milano: conferenza su Chiesa e potere. Libertà delle Chiese e libertà dello Stato 1700 anni dopo l’Editto di Costantino

Nell’ambito della celebrazione del decennio dell’anniversario della Riforma, il 4 settembre 2013 la Chiesa Cristiana Protestante in Milano e il Centro Culturale Protestante di Milano, in collaborazione con il Goethe Institut Mailand, con l’adesione del Consiglio delle Chiese Cristiane di Milano e con il patrocinio del Consolato Generale della Repubblica Federale di Germania – Milano, hanno organizzato una conferenza pubblica della teologa protestante Margot Kässmann, Ambasciatrice del Consiglio della Chiesa Evangelica in Germania per il Cinquecentenario della Riforma protestante 2017, già vescova e presidente del Consiglio della Chiesa Evangelica in Germania, sul tema Riforma protestante e tolleranza Chiesa e potere, libertà delle Chiese e libertà dello Stato 1700 anni dopo l’Editto di Costantino.

 Intervento Käßmann


2014 – 7° anno tematico: Riforma e politica

Roma, Giornata CELI 2014: “Riforma e Politica – Cercate il bene della città (Geremia 29,7)”

In occasione della Giornata della CELI 2014, sul tema “Riforma e politica” sono intervenuti l’ambasciatrice per l’anniversario della Riforma del Consiglio della Chiesa Evangelica di Germania (EKD), la Prof.ssa Margot Käßmann che ha parlato ed il Prof. Fulvio Ferraio, docente alla Facoltà Valdese di Teologia di Roma.

Relazione Prof.ssa M. Käßmann;

 

2015 – Piazza Lutero Roma

Il 16 settembre ha avuto luogo  la cerimonia di intitolazione di uno spazio all’interno del Parco del Colle Oppio, in via della Domus Aurea – una delle zone storicamente più rilevanti del centro della Capitale – in memoria di Martin Lutero: Piazza Martin Lutero, teologo tedesco della Riforma (1483-1546)” .

L’intitolazione è arrivata dopo 6 anni dalla richiesta avanzata al Campidoglio dall’Unione delle chiese cristiane avventiste del 7° giorno (giugno 2009) e dalla Chiesa evangelica luterana in Italia (CELI) alla Commissione toponomastica del comune in vista del 500° anniversario dello storico viaggio a Roma fatto da Lutero e V centenario della Riforma protestante nel 2017. Promotore dell’iniziativa è stata la Consulta delle Chiese Evangeliche del Territorio Romano, alla quale partecipano valdesi, metodisti, avventisti, luterani, battisti e salutisti.

All’evento hanno presenziato numerose autorità: gli Assessori del Comune di Roma Giovanna Marinelli (Cultura e Sport) e Francesca Danese (Politiche Sociali), il Presidente del Municipio I Sabrina Alfonsi, il Prefetto Giovanna Iurato,  Direttore centrale affari dei culti del Ministero dell’Interno, l’Ambasciatore tedesco in Italia, Dr. Susanne Marianne Wasum-Rainer, e quello presso la Santa Sede, Annette Schavan, il Sindaco di Eisleben (città natale di Martin Lutero) Jutta Fischer nonché rappresentanti delle diverse Chiese Evangeliche, della Chiesa Cattolica Romana e di movimenti religiosi, e molte altre personalità.