Il francobollo celebrativo della CELI

Il giorno 24 aprile 2017, in occasione dell’assemblea annuale del Sinodo che è svolto a Venezia, ha avuto luogo la presentazione ufficiale del francobollo celebrativo della CELI nel 500° anniversario della Riforma emesso dal Ministero dello Sviluppo economico, nella magnifica cornice di Ca’ Sagredo, trecentesco palazzo che si affaccia sul Canal Grande.

Il francobollo, stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (del valore di € 0,95 e con una tiratura di 600.000 unità), riproduce un particolare del dipinto la Crocifissione, opera di Lukas Cranach, presente nella chiesa dei Ss. Pietro e Paolo (Herderkirche) a Weimar.

Alla presentazione sono intervenuti Paola Mar, Assessore al Turismo e alla Toponomastica del Comune di Venezia, Giovanni Accusani, Responsabile Filatelia Mercato Privati di Poste Italiane, Paola Nardini, Console Onorario della Repubblica Federale di Germania per il Veneto e Rappresentante della Camera di Commercio Italo Germanica, e Heiner Bludau, Decano della Chiesa Evangelica Luterana in Italia.

Sinodo Luterano 500 anni.E proprio il Decano Heiner Bludau ha così commentato: “Nel cuore del 2017, anno del V centenario della Riforma, nel pieno svolgimento del nostro Sinodo, nella città di Venezia sede della più antica comunità luterana d’Italia, si è svolto oggi un evento di incredibile valore simbolico per una Chiesa piccola come la nostra: l’emissione di un francobollo dedicato a Lutero e alla CELI è significativamente rappresentativo dell’altissimo valore storico e culturale che la Riforma ha avuto anche in Italia e di quanto la nostra Chiesa, nata originariamente come chiesa di migranti di lingua tedesca in questo Paese, sia ormai totalmente integrata nella società italiana. E siamo davvero lieti che come immagine per il francobollo sia stata accolta la nostra proposta di riprodurre la Crocifissione di Cranach, presente nella Chiesa dei Ss. Pietro e Paolo (Herderkirche) di Weimar. Perché rappresenta magistralmente i principi fondamentali della Riforma e del protestantesimo in generale: Sola Scriptura (con la sola Bibbia); Sola Fide (con la sola fede); Sola Gratia (con la sola grazia); Solus Christus (soltanto Cristo); Soli Deo Gloria (per la gloria di Dio solo). Si tratta del cuore della fede protestante in cui ancora oggi non solo la CELI, ma tutti i luterani e gli evangelici nel mondo si riconoscono e si uniscono in quest’anno di celebrazioni”.

L’artista, amico di Lutero, mostra nell’opera un riassunto della dottrina del riformatore, dando vita a una predica dipinta. Al centro, il Cristo crocifisso che porta i peccati del mondo. A sinistra troviamo ancora Cristo che, come Cristo risorto, sconfigge la morte e il diavolo. Tre uomini sono a destra della croce: Giovanni Battista, che indica con la mano destra il Cristo e con la sinistra l’agnello. Accanto a lui il pittore Lukas Cranach stesso, sul cui capo si riversa il sangue che fuoriesce dalla ferita del costato di Cristo, come a dire che le sue capacità d’artista vengono da quello che Cristo ha fatto per lui e per tutti gli uomini. Ancora a destra c’è Lutero con la Bibbia aperta in mano, che indica tre passi neotestamentari. Sullo sfondo, Mosè mostra al popolo d’Israele le tavole dei dieci comandamenti, mentre Adamo, l’uomo, incapace di osservarli, corre verso la morte. Nel cielo, l’angelo di Natale illumina ai pastori di Betlemme la via della salvezza.

(BMP Comunicazione, Ufficio Stampa CELI)Bollettino scansione-1

 

Intervento Decano Bludau

Intervento Assessore Paola Mar

Intervento Paola Nardini

Intervento dr. Giovanni Accusani

 

Galleria foto

Flickr Album Gallery Powered By: Weblizar